Apple introduce le etichette della privacy su App Store con iOS 14.3

Con la nuova versione di iOS, gli sviluppatori del colosso Apple hanno introdotto ufficialmente le “etichette” per la privacy delle applicazioni e giochi su App Store, aggiornando il proprio sito web riservato alla privacy.

Grazie alla nuova funzione introdotta nella versione iOS 14.3, gli sviluppatori hanno inserito le etichette sulla privacy, in modo che gli utenti possano esporre facilmente i dati che vengono raccolti da un’applicazione o gioco prima di essere scaricata sull’App Store. Infatti, qualsiasi sviluppatore dovrà inserire e/o aggiornare obbligatoriamente tutte le informazioni della propria applicazione per essere approvate direttamente da Apple.

La privacy è un diritto umano fondamentale. In Apple, è anche uno dei nostri valori fondamentali. I tuoi dispositivi sono importanti per tante parti della tua vita. Ciò che condividi da quelle esperienze e con chi lo condividi, dovrebbe dipendere da te. Progettiamo prodotti Apple per proteggere la tua privacy e darti il ​​controllo sulle tue informazioni. Non è sempre facile. Ma questo è il tipo di innovazione in cui crediamo.

Le etichette sulla privacy vanno introdotte per tutte le applicazioni di iPhone, iPad, Mac, Apple TV e Apple Watch, dove vanno ad includere tre sezioni che si riferiscono ai dati utilizzati per il monitoraggio, i dati legati direttamente all’utente e i dati anonimizzati non legati direttamente all’utente, che sono resi anonimi. I dati includono informazioni come nome, età, sesso e altro, che di solito vengono forniti durante la creazione di un account.

Dopo al lancio ufficiale delle etichette sulla privacy, il colosso Cupertino ha aggiornato il proprio sito Web per abbozzare le nuove funzionalità presenti sull’ultima versione di iOS.